Regolatore di Tensione

Come Funziona il Regolatore di Tensione e che cosa è?

regolatore_di_tensione

Questo è il regolatore di tensione che tutti gli scooter hanno, lo possiamo trovare sotto al radiatore in basso quasi in terra, appena dietro la ruota anteriore, vicino al clacson, e in punti ben ventilati.
Si presenta chiuso in un box di metallo con alette di raffreddamento perché questo si scalda, a volte anche troppo.

 

regolatore50

Io ho provato ad aprire un regolatore di tensione di un SH 150 ma ho avuto molte difficoltà, in quanto questi sono inglobati in una resina speciale molto dura, che non ci permette di andare a vedere che componenti sono al suo interno.
Vi riporto qui una foto di chi è riuscito ad aprire un regolatore analogo di un 50cc, questo ha come ingresso solo 2 fasi (http://motoalpinismo.forumup.it/)
ma il sistema è lo stesso (oggi tutti gli scooter come lo SportCity hanno 3 fasi)
Al suo interno troviamo:
– un ponte raddrizzatore (quadrato nero)
– condensatore per livellare l’uscita dal ponte
– un transistor che ci abbassa la tensione a 15V
– resistenza e componenti vari che servono al transistor

Il Funzionamento 

raddrizzatore_schema

Partendo da sinistra:

Entra la tensione alternata dal nostro alternatore/generatore, viene in prima battuta raddrizzata dai Diodi o ponte raddrizzatore che fa uscire una pulsazione positiva e poi viene livellata con un condensatore fino ad avere la corrente continua.

ponte_schema

Questo è quello che esce dal generatore, una treccia di 3 linee (fasi sfasate di 120°), nel disegno di prima entra all’ingresso. Il nostro alternatore/generatore a magneti permanenti eroga una tensione di circa 50V a 5000RPM (rotazioni per minuto) e genera una corrente alternata. Quindi ci eroga continuamente una tensione variabile da 0 – 50V in base all’accelerazione, ancora non va bene per il nostro scooter, gli dobbiamo dare una pulita.

transistor

Ed in fine abbiamo il nostro transistor “regolatore di tensione” che ci regola qualsiasi livello di tensione che arrivi livellandola ai 14-15V ottimale per il nostro impianto elettrico.
Esempio di regolatore di tensione in elettronica molto famoso è LM317 ma questo è di potenza massima 1,5A.
Il nostro SportCity dovrà sostenere una corrente di almeno 10A. (questo modello risulta essere sconosciuto)
il costo di questo transistor non supera i 10€.
Il tutto deve essere installato su di un dissipatore perché si scalda molto, spiega le alette di metallo.

Ad alcuni motociclisti il regolatore ha creato molti problemi, come frequenti rotture con conseguenti disastrose per l’impianto elettrico della moto, rottura di batteria, luci e quadro elettrico.

Il problema della rottura spesso è causato dal sotto dimensionamento dei componenti che porta ad un surriscaldamento fino alla rottura, oppure in una installazione poco ventilata quindi surriscaldamento per mancanza di ventilazione.




Tutta l’elettronica se sotto dimensionata e poco ventilata inevitabilmente porta alla rottura.

Il mio fortunatamente non si è mai rotto.
Ma sicuramente non andrei a spendere 130€ per un pezzo del genere, me lo costruirei da solo.

Molti hanno risolto spostando il regolatore in posizioni più ventilate, aumentando la dimensione del dissipatore, oppure installare sopra una ventola di raffreddamento da PC dove non fosse possibile spostarlo in posizioni più ventilate.

regolatore di tensione con ventole pc

 

Dove si trova il regolatore?

Il regolatore di tensione lo trovate in basso a sinistra, stando seduti sullo scooter di fronte al vostro piede sinistro.

regolatoredi tensione

vedi freccia, dietro a quelle due fessure si trova il regolatore di tensione, le fessure sono state fatte non a caso.

Per arrivare fin li va smontato tutto il pannello di fronte alle vostre ginocchia, che contiene il porta oggetti, lo smontaggio delle carene è un po laborioso.

Translate »